_MG_0094

L’idea di TICE nasce dalla vocazione alla scienza per il miglioramento dei bisogni educativi di bambini e ragazzi speciali e dalla convinzione che la psicologia dell’educazione deve diventare prassi di insegnamento. La nostra idea risolve esigenze diverse, le prime di carattere primordiale: passare il sapere e la cultura alle nuove generazioni e insegnare a chi fa fatica ad apprendere. Non ci poniamo solo come solutori di bisogni educativi speciali, ma proponiamo anche strumenti che vorremmo diventassero prassi per l’apprendimento. Oggi le condizioni di vita si sono complicate per le nuove generazioni e gli adolescenti, con una esposizione al mondo molto più ampia e quindi più possibilità di avere necessità di una guida a capire i meccanismi di educazione, apprendimento e integrazione. I nostri allievi hanno bisogni speciali, per questo dobbiamo formare equipe di specialisti e professionisti. Dopo il Premio Marzotto, siamo diventati noi stessi degli incubatori. Abbiamo sviluppato un modello di business nell’ambito del sociale che è replicabile, per cui abbiamo incubato sei startup. Tre di queste sono diventate delle strutture Tice sul territorio, altre sono realtà autonome.

Leggi l’intervista completa: http://www.ipresslive.it/comunicates/2486/gec-2015-premio-marzotto